educazione
Adesso stai leggendo
Le truffe crittografiche più popolari. Come non diventare la loro vittima?
0

Le truffe crittografiche più popolari. Come non diventare la loro vittima?

creato Paweł MosionekGiugno 18 2024

Sebbene kryptowaluty È un mercato relativamente giovane rispetto, ad esempio, alla Borsa, ma bisogna ammettere che il numero delle truffe e le loro varietà sono davvero allarmanti. La creatività dei truffatori non conosce limiti. In questo articolo ti presenteremo i tipi di frode più popolari, come: phishing, ricatti, Software Ransomware e altri, e ti indicheremo come evitare di esserne vittima.

Dove ci sono nuove tecnologie, ci sono nuove truffe

Si potrebbe avere l'impressione che quanto più la tecnologia è innovativa e "alla moda", tanto maggiore è la frode. E in effetti, qualcosa deve esserci. Tecnologia blockchain e le criptovalute "punto di svolta" su scala globale, che ha rapidamente attirato l’attenzione di un numero enorme di persone. Così, l’aumento spettacolare del valore di molte monete virtuali in breve tempo ha portato alla nascita di molti nuovi multimilionari, che hanno ulteriormente stuzzicato l’immaginazione e le aspettative del pubblico. E questa avidità, combinata con l'ingenuità e la mancanza di conoscenza sufficiente di questo mercato, ha cominciato ad essere sfruttata dai truffatori.

Natura decentralizzata Bitcoin ti permette di avere il pieno controllo sui tuoi investimenti. Tuttavia, ciò rende anche difficile definire un quadro normativo e di applicazione adeguato. Se le azioni dei truffatori si rivelano efficaci e riescono a estorcere criptovalute come BTC alle loro vittime, c'è praticamente poco da fare al riguardo. Pertanto, la soluzione migliore è la prevenzione e la diffusione della conoscenza, inclusa la comprensione del modo in cui operano i truffatori e l’apprendimento di come identificare potenziali segnali di allarme. Abbiamo selezionato di seguito i 7 metodi più popolari utilizzati dai truffatori.

Truffe Bitcoin popolari

Ricatto

Probabilmente tutti hanno sentito parlare di ricatto. L'autore del reato di solito desidera ottenere benefici specifici attraverso pressioni che provocano paura nella vittima. Ma come si presenta in pratica il mondo delle criptovalute? Nella maggior parte dei casi ciò avviene attraverso varie forme di contatto (ad esempio e-mail, What's App), in cui la persona minacciosa trova o falsifica informazioni riservate sulla vittima selezionata, avvertendo che verranno divulgate se il pagamento non viene effettuato entro la data indicata. tempo. Spesso le vittime del panico e senza pensarci troppo decidono di fare un passo del genere, anche se probabilmente il truffatore non aveva nemmeno accesso ai dati della vittima (o erano insignificanti).

Il modo migliore per prevenire questo tipo di situazioni è, innanzitutto, verificare la credibilità delle informazioni fornite senza emozioni inutili e utilizzare Internet in modo consapevole. Ciò significa fare attenzione nella scelta dei dati di accesso (password diverse con un alto livello di difficoltà, modificandole regolarmente), nei siti Web visitati online e nel fornire saggiamente i propri dati personali per i vari tipi di registrazioni. Vale anche la pena utilizzare l'autenticazione a due fattori (ad esempio confermando l'accesso nell'applicazione), se il sito web offre questa opzione.

Scambi di criptovaluta falsi

Questa è una delle truffe più popolari degli ultimi anni. Secondo dati dal sito web Coinmarketcap, attualmente sul mercato ce ne sono più di 250 che operano legalmente scambi di criptovaluta. Naturalmente, la qualità dei servizi offerti varia, ma non è possibile ricordarli tutti. I truffatori ne approfittano anche creando degli "exchange", tipiche truffe il cui unico scopo è estorcere fondi alle loro vittime. Spesso i truffatori creano le loro "imprese" utilizzando l'immagine di aziende esistenti che operano legalmente, ad esempio utilizzando parte o tutto il loro nome, clonando l'aspetto del sito web o addirittura spacciandosi per i loro dipendenti. A volte vengono addirittura create applicazioni dedicate per dispositivi mobili che scaricano dati dal nostro telefono. Alcuni falsi possono essere di qualità davvero elevata, quindi è facile commettere un errore.

I potenziali clienti spesso non prestano sufficiente attenzione all'indirizzo e-mail da cui proviene il messaggio, se l'URL del sito web è coerente al 100% con l'originale e se il sito web è adeguatamente protetto. Questo è un errore enorme. Dovresti considerare attentamente questi elementi quando intendi utilizzare per la prima volta i servizi di un determinato exchange, indipendentemente dal fatto che si tratti di un marchio grande e conosciuto (perché c'è il rischio che qualcuno lo spaccia) o di un marchio più piccolo , azienda locale. Dovresti sempre controllare il numero di download dell'applicazione, il suo autore e le recensioni degli utenti. Se un'offerta sembra troppo allettante, spesso non è reale.

Phishing tramite e-mail

Il phishing è un tipo di frode in cui un criminale si spaccia per un'altra persona o azienda. Il suo scopo è spesso quello di estorcere dati sensibili come login e password, denaro o di infettare il computer con un virus. Esistono diversi tipi di phishing. Uno dei più comuni riguarda l'utilizzo di messaggi di posta elettronica in cui il truffatore cerca di indurre la vittima a scaricare un file infetto o a visitare un sito web "dotato" di virus. Spesso queste e-mail sono estremamente ben realizzate e imitano prodotti o servizi che potresti utilizzare.

Nel caso delle criptovalute, la frode spesso comporta una richiesta di risposta urgente per, ad esempio, proteggere un conto o i fondi in esso contenuti. La scusa potrebbe essere la fuga di password, la necessità di aggiornare urgentemente le informazioni sull'account o la necessità di inviare documenti aggiuntivi. L'obiettivo nascosto è molto spesso quello di ottenere dati appropriati che consentano l'accesso al conto della vittima e la possibilità di prelevare fondi da esso.

Il passaggio più importante per evitare truffe via e-mail di phishing è verificare che le e-mail provengano dalla fonte originale. In caso di dubbi si consiglia di contattare direttamente l'azienda per confermarne l'autenticità. Il passo successivo è controllare attentamente il collegamento alla pagina a cui desideri essere reindirizzato. Ricorda che i truffatori sono creativi: spesso introducono piccoli errori di battitura che a prima vista potrebbero passare inosservati.

Per ogni evenienza, se l'e-mail non solleva dubbi, invece di cliccare sul collegamento contenuto nell'e-mail, puoi andare al sito web del mittente (se è effettivamente lui) inserendo direttamente l'indirizzo URL nel tuo browser .

Frode sui regali

Alcuni truffatori cercano di estorcere fondi alle loro vittime offrendo loro i cosiddetti bonus. Ciò significa che il truffatore pubblicizza un nuovo servizio che, dopo aver depositato un importo relativamente piccolo, fornirà un bonus/regalo sotto forma di un importo maggiore di una determinata criptovaluta. Ad esempio: la vittima riceve un messaggio per trasferire 0.2 BTC all'indirizzo del portafoglio indicato, che sbloccherà automaticamente un bonus che gli restituirà 0,5 BTC (l'esempio illustra una grossolana semplificazione della situazione). Sembra ingenuo? Assolutamente sì, ma alcune persone decidono di farlo. Dopotutto, il mercato stesso delle criptovalute, e anche il mercato Forex contemporaneamente, era pieno di questo tipo di promozione. I broker Forex, gli scambi di criptovaluta e alcuni progetti crittografici offrono un "bonus" sui fondi depositati. Ci sono lanci aerei per questo, launchpools, cashback, promozioni che coprono le perdite, ecc. Ce n'è parecchio, quindi se non siamo abbastanza vigili. Naturalmente, alcuni sono più sfacciati e offrono criptovalute gratuite dopo aver soddisfatto condizioni abbastanza astratte, come fornire chiavi private o altre informazioni riservate.

Molto spesso, questo tipo di truffe compaiono sui gruppi Twitter (X), Telegram o Discord. Il modo migliore per evitare di rimanere intrappolati in un "omaggio" è non partecipare mai a un omaggio che richieda prima l'invio di qualcosa di valore (ad esempio criptovalute, password).

Phishing sui social

Il phishing sui social media è una frode comune legata al settore delle criptovalute, ma non solo. Sicuramente avrete sentito, e forse anche visto, pubblicità che utilizzavano l'immagine di Elon Musk, Mark Zuckerberg, Kuba Wojewódzki, Robert Lewandowski o altri personaggi famosi che "promuovevano" un prodotto sospetto (per loro) e con scarsa popolarità. Questo è phishing sui social media. I truffatori creano un account, ad esempio su Facebook o Twitter (X), sfruttando la popolarità di una determinata persona per attirare gli utenti disattenti delle piattaforme. A volte il profilo è “aziendale”, e solo i contenuti pubblicati utilizzano l'immagine di un personaggio famoso. Nello spazio delle criptovalute, i truffatori utilizzano spesso i volti di personaggi famosi del settore, come: Changpeng Zhao (ex CEO di Binance), Vitalik Buterin (creatore di Ethereum) o michael saylor (ex amministratore delegato di MicroStrategy).

phishing changpeng zhao

Un esempio di phishing sui social media utilizzando l'immagine di Changpeng Zhao.

Naturalmente, l'obiettivo è lo stesso di sempre: estorcere fondi o dati sensibili alle vittime (il che porterà al furto). Pertanto, prima di cliccare su questo tipo di annunci o seguire un profilo, controlla attentamente il suo indirizzo, credibilità o popolarità (numero di follower).

Schema Ponzi

Schema Ponzi deriva dal nome di Charles Ponzi, il creatore di una delle piramidi finanziarie più famose della storia. Questo è un altro tipo di truffa che si verifica spesso nel mondo delle criptovalute. Uno schema Ponzi è un tipo di strategia di investimento (se così si può chiamare) che mira a fornire un profitto ai primi investitori che prendono parte all'impresa utilizzando il denaro dei nuovi investitori. Tutto dura finché ci sono nuovi investitori che finanziano quelli precedenti. Quando si interrompe la fonte di finanziamento, la piramide “crolla”. Un esempio popolare di schema Ponzi nel mondo delle criptovalute è Progetto OneCoin, gestito da Ruja Ignatova (pseudonimo CriptoQueen), che ha così estorto 4 miliardi di dollari.

Il modo migliore per evitare di cadere in uno schema Ponzi è analizzare attentamente il progetto in cui si intende investire. Verificare la fattibilità delle ipotesi, chi c'è dietro il progetto e valutarne le prospettive sono le basi che dovrebbero essere fatte fin dall'inizio.

Ransomware

Il ransomware è un tipo di malware che blocca l'accesso a un computer o dispositivo mobile o impedisce la lettura dei dati in esso archiviati. La condizione per sbloccare l'accesso è... effettuare un pagamento, ad es. in criptovaluta all'indirizzo del portafoglio indicato. In genere, il ransomware blocca l'accesso a file o database importanti e minaccia di eliminarli se il pagamento non viene ricevuto entro il periodo di tempo specificato. Allo stesso tempo, la vittima non ha alcuna garanzia che l’accesso verrà sbloccato anche dopo aver pagato il riscatto. Non sono solo gli utenti al dettaglio a cadere vittime di questa tecnica. A volte sono diretti a ospedali, aeroporti o agenzie governative.

Per evitare di diventare vittima delle truffe Ransomware, vale la pena intraprendere diversi passaggi:

  • installare software antivirus di alta qualità ed eseguire aggiornamenti regolari,
  • aggiornare il sistema operativo e le applicazioni (anche su dispositivo mobile),
  • non fare clic su collegamenti e annunci sospetti,
  • prestare attenzione agli allegati inviati nelle email. Non fare clic troppo frettolosamente sui file con estensione .exe, .vbs o .scr.
  • Esegui regolarmente il backup dei tuoi file e del tuo sistema in modo da poterli ripristinare in caso di attacco.

Somma

Come puoi vedere, ci sono molte truffe sulle criptovalute a cui prestare attenzione. Nell'articolo sopra abbiamo elencato solo quelli più popolari, ma la creatività dei truffatori non conosce limiti, quindi potrete sicuramente imbattervi in ​​versioni alternative o idee completamente nuove. Il primo passo per evitare di diventarne una vittima è aumentare la consapevolezza delle potenziali minacce. Il passo successivo sono le azioni preventive e, in ultima analisi, soprattutto, la cautela. Vale sempre la pena considerare su quale collegamento clicchiamo, dove creiamo un account, con chi condividiamo i nostri dati e quali applicazioni scarichiamo. Ricordiamo inoltre che sui mercati finanziari non esistono pasti gratuiti. Se un'offerta o una promozione sembra troppo interessante, probabilmente non è reale.


Come recuperare fondi da un truffatore

Ci sono molte truffe sul mercato e persone che si spacciano per aziende che operano legalmente, e il loro numero è in continua crescita. Tali entità stanno solo aspettando che un investitore negligente ne diventi vittima. Non sempre è possibile recuperare i fondi. Oltre a denunciare il fatto alla polizia o ad un organismo di regolamentazione dei mercati finanziari (ad es. Autorità di vigilanza finanziaria polacca), tuttavia, vale la pena familiarizzare con le informazioni che potrebbero essere utili nella lotta per recuperare i tuoi soldi.


Cosa ne pensi?
Io
25%
interessante
75%
Eh ...
0%
Shock!
0%
Non mi piace
0%
ferita
0%
Circa l'autore
Paweł Mosionek
Trader Forex attivo dal 2006. Editor del portale Forex Nawigator e redattore capo e co-creatore del sito Web ForexClub.pl. Relatore alla conferenza "Focus on Forex" presso la Warsaw School of Economics, "NetVision" presso l'Università di tecnologia di Gdańsk e "Financial Intelligence" presso l'Università di Danzica. Due volte vincitore di "Junior Trader" - un gioco di investimento per studenti organizzato da DM XTB. Dipendente da viaggi, moto e paracadutismo.

Lascia una risposta